Skip to main content

La certificazione ISO 50001: tutti i vantaggi di un sistema di gestione energetica

Autore
Giugno 6, 2024

Raggiungere la massima efficienza energetica di un edificio, che si tratti di un impianto di produzione, di un’attività commerciale o di uffici, è il risultato di attente politiche aziendali e interventi mirati, che includono un monitoraggio costante dei consumi e la presenza di un piano strategico di gestione energetica, comprensivo di obiettivi e periodiche valutazioni.

uomini di spalle in ambiente di lavoro industriale

È sufficiente ad esempio che sopravvengano cambiamenti nell’occupazione dei locali, l’obsolescenza di macchinari o dispositivi, o la mancanza di interventi regolari di manutenzione, per dare luogo a scompensi più o meno importanti nell’utilizzo e nella gestione dell’energia.

Questi scompensi possono causare sprechi e dispersioni che, se non opportunamente contenuti, potrebbero avere un impatto economico importante sul lungo percorso.

La mancanza di dispositivi di monitoraggio dei consumi, inoltre, non permette di avere un’immagine chiara delle necessità energetiche, delle emissioni e in generale del profilo energetico della propria organizzazione, rendendo impossibile intraprendere qualsiasi azione informata di efficientamento, e di allinearsi così agli obiettivi globali comuni di riduzione di consumi ed emissioni.

Per tutti questi motivi è sempre più frequente che aziende e società su scala mondiale si muovano per dotarsi di un sistema di gestione energetica (SGE), aderendo alle norme previste dalla certificazione ISO 50001.

Vediamo di seguito l’orizzonte entro cui questa certificazione si inserisce. 

Norma e certificazione ISO 50001

La certificazione ISO 50001 “Sistemi di gestione dell’energia – Requisiti e linee guida per l’uso” è una norma di certificazione a cui organizzazioni e aziende possono aderire su base volontaria. È stata sviluppata dall’ente internazionale ISO (International Organization for Standardization), il più importante ente internazionale di standardizzazione, che ha l’obiettivo di definire norme tecniche per armonizzare le regolamentazioni dei singoli paesi ad uno standard internazionale comune.

La norma ISO 50001, in particolare, è stata aggiornata nel 2018, e in questa occasione sono state inserite ulteriori specifiche su aspetti che riguardano la energy review, ovvero l’analisi energetica di un’azienda, e indicatori più dettagliati per descriverne le prestazioni energetiche e i consumi di riferimento.

L’obiettivo della norma è migliorare l’efficienza energetica di un’organizzazione lungo tutta la sua catena di distribuzione. Pertanto con l’aggiornamento del 2018 è stata posta anche un’enfasi maggiore sull’operato del top management e della leadership aziendale, da cui ci si attende un impegno concreto e un atteggiamento attivo nell’implementare pratiche di efficientamento e miglioramento continuo del SGE.

Lo standard ISO 50001 offre ad aziende e organizzazioni delle linee guida e delle strategie che possano promuovere non solo una migliore gestione energetica, ma anche un taglio dei costi e l’abbattimento di dispersioni e sprechi, ottimizzando le prestazioni in ogni ambito di azione dell’organizzazione, con un approccio di sistematico e continuo miglioramento delle proprie performance energetiche.

Allineandosi alla norma ISO 50001 sarà possibile dunque mettere in azione un sistema di gestione dell’energia (SGE), che consiste in un framework di procedure che permette alle organizzazioni di stabilire buone pratiche sull’uso e il consumo efficienti di energia, con la definizione e la realizzazione di precisi obiettivi energetici. 

Vantaggi della certificazione ISO 50001

L’adeguamento alla norma ISO 50001, seppure preveda un impegno iniziale da parte dell’organizzazione in termini di raccolta dati, predisposizione di audit e messa in atto di concreti interventi migliorativi, porta con sé indubbi vantaggi. Vediamone alcuni:

  • aderire alla normativa significa poter comprendere con precisione il profilo energetico della propria organizzazione
  • questo include la possibilità di misurare con precisione il proprio fabbisogno e consumo di energia
  • poter mettere a fuoco i possibili campi di intervento e utilizzare i dati a disposizione per predisporre un piano di modifiche mirate e strategiche
  • identificare con chiarezza non solo i rischi, ma anche le opportunità economiche sul medio e lungo percorso
  • ridurre concretamente sprechi, dispersioni e di conseguenza i costi dell’approvvigionamento energetico, nonché controllare le emissioni di CO₂ adeguandosi agli obiettivi globali di riduzione e contenimento dell’impatto.

Allinearsi alla norma ISO 50001 per un’organizzazione comporta anche un importante accrescimento delle proprie climate credentials, ovvero le credenziali ambientali dell’azienda, e in generale della reputazione corporate, con la possibilità di porsi come interlocutore responsabile riguardo tematiche collettive di grande rilievo, come l’approvvigionamento energetico, la riduzione delle emissioni di CO₂, l’utilizzo responsabile delle risorse. Un’opportunità da non sottovalutare sotto il profilo strategico.

La decisione aziendale di conformarsi allo standard ISO per la gestione energetica è inoltre un trampolino di lancio per mettere in atto una strategia orientata alla sostenibilità in senso olistico, che incorpora gradualmente questo approccio in tutti gli aspetti dell’organizzazione e negli obiettivi a lungo termine. 

La norma ISO sui sistemi di gestione dell’energia è applicabile a qualsiasi tipologia di organizzazione e valida in tutto il mondo. Il percorso per richiedere e ottenere la certificazione segue solitamente questi step:

  • comincia con una attivazione volontaria da parte dell’organizzazione, che ne fa richiesta;
  • alla richiesta, e alla sua accettazione, segue una serie di audit, ovvero di verifiche predisposte e svolte da un organismo di certificazione accreditato presso ACCREDIA;
  • questi audit possono essere anche preceduti da un audit di pre-valutazione, di natura facoltativa, che ha lo scopo di fare un assessment della situazione presente prima che entri in atto la procedura vera e propria;
  • una volta evidenziate criticità e carenze, segue la loro presa in carico e gestione;
  • a questo consegue la delibera della certificazione.

Una volta ottenuta la certificazione ISO 50001, l’azienda dovrà sottoporsi a verifiche periodiche a cadenza annuale, per confermare di volta in volta l’esistenza delle condizioni per il mantenimento della certificazione.

Muoversi verso una migliore e più precisa raccolta di dati e informazioni sull’impatto ambientale e sociale di una organizzazione sarà un requisito sempre più necessario, per porsi come attori consapevoli e informati in un panorama globale in cui la conversazione sul climate change, sulla riduzione delle emissioni e sull’efficientamento della gestione energetica saranno argomenti sempre più imprescindibili.

Vuoi ricevere una consulenza personalizzata sulla tua azienda per intraprendere il percorso di certificazione ISO 50001?


ISO 50001 Scopri come ottenere la Certificazione per migliorare la tua efficienza energetica   Possiamo aiutarti nella predisposizione e preparazione di tutta la documentazione necessaria per implementare il sistema di gestione energia e guidarla fino all’ottenimento della certificazione stessa.  
Riuscire a coniugare la sostenibilità ambientale e il risparmio energetico con la crescita del business è la sfida di tutte le aziende. Vuoi sapere come? Contattaci.

Siamo specializzati in consulenza strategica e servizi di sostenibilità aziendale, mercato ed efficienza energetica. Contattaci per la creazione e l’implementazione delle tue strategie di sostenibilità, la valutazione e il miglioramento della performance ambientali, sociali e di governance (ESG), la redazione di bilanci di sostenibilità.


ALENS sbrl
Sede Legale: Corso Cavour 44, 27100 Pavia | Pec: pec@pec.alens.ittel: +39 0382 22837
P. IVA e C.F. 02474810187


© Alens sbrl - All rights reserved. Powered by Esc Agency.